gomme catene neve

La stagione invernale è ormai alle porte e diviene necessario adeguare i veicoli alle rigide condizioni climatiche.

Operazioni molto rilevanti sono senz’altro quelle relative alle gomme: in alcuni casi è richiesto l’utilizzo di catene da neve, in altri invece è indispensabile l’installazione di pneumatici specifici.

Obblighi stabiliti su base territoriale

Ad oggi tuttavia non esiste un’unica normativa nazionale: l’obbligatorietà dell’installazione di catene e pneumatici da neve differisce infatti in base ai vari enti locali.

La cosa, d’altronde, è comprensibile: mentre in alcune zone d’Italia è non si potrebbe neppure immaginare di circolare senza rispettare questi accorgimenti, in altre è possibile farne tranquillamente a meno.

Il periodo in cui l’obbligo è attivo

Per quanto riguarda il lasso temporale di tale obbligo, tuttavia, esiste un unico riferimento nazionale: catene e pneumatici da neve devono essere installati dal 15 novembre al 15 aprile 2019, ovviamente qualora l’ente locale di riferimento ne imponga l’utilizzo.

Il Ministero dei Trasporti specifica che tali elementi possono essere installati sul veicolo anche nel mese precedente rispetto all’inizio dell’obbligo, quindi a partire dal 15 ottobre, nonché nel mese successivo rispetto al termine menzionato, quindi esattamente fino al 15 maggio.

L’obbligo in questione non riguarda solo le automobili, ma anche i tir e i mezzi pesanti.

Le sanzioni per i conducenti che non si attengono alle disposizioni

Nei territori in cui l’obbligo è attivo, i conducenti che non lo rispettano vanno inevitabilmente incontro a delle multe.

Per quanto riguarda le zone urbane la sanzione minima è di 41 euro e può raggiungere la cifra massima di 168 euro, le multe si fanno più salate su autostrade e strade extraurbane, spaziando da un minimo di 84 fino ad un massimo di 335 euro.

Il conducente che, a seguito di un controllo, viene sanzionato in quanto sprovvisto di catene o pneumatici specifici, non può proseguire a bordo del veicolo: laddove lo facesse, alla sanzione pecuniaria va a sommarsi la decurtazione di 3 punti dalla patente.

2 Novembre 2018