toyota abbandona il diesel

La nota casa automobilistica Toyota ha scelto di abbandonare il diesel per molti dei suoi veicoli.

L’iniziativa di Toyota prende il nome di Diesel Free, un nome che comunica appunto la volontà di accantonare questo tipo di carburante.

Dal 1 gennaio questo marchio ha eliminato i motori diesel dalle sue “passenger car”, ovvero Yaris, Rav4 e Auris, di conseguenza ad oggi l’alimentazione dei veicoli Toyota prevede soltanto 3 opzioni, ovvero benzina, ibrida o a idrogeno.

Il diesel resta tuttavia disponibile per i fuoristrada e i veicoli commerciali del marchio, come ad esempio Proace, Hilux e Land Cruiser.

In molti si sono chiesto se i motori diesel siano ormai destinati ad essere messi ai margini, anche in considerazione del fatto che si prevede, per il futuro prossimo, un’importante ascesa dei motori elettrici e ibridi.

Difficile sbilanciarsi a tal riguardo, quel che è certo è che in Italia le auto alimentate a gasolio sono ancora molto numerose: nel 2017 hanno rappresentato ben il 56% del mercato, mentre nell’anno precedente corrispondevano al 57%.

Non si può tuttavia trascurare il fatto che altre importanti case automobilistiche sembrano sintonizzate sulla medesima lunghezza d’onda, basti pensare a Volvo, che dal 2019 avrà solo auto elettrificate nella sua gamma, a Wolkswagen, che presenterà 50 modelli elettrici e 30 ibridi entro il 2025, ad Audi, che sta addirittura lavorando allo sviluppo di un innovativo Diesel sintetico dalla particolare efficienza.

Negli anni a venire le tendenze relative alla diffusione del diesel e delle altre tipologie di motore diverranno, con ogni probabilità, molto più chiare.

4 Febbraio 2018